La Sentinella

La Sentinella

Nome:
Descrizione: Il Bastione della Sentinella è uno dei più bei belvedere di Bracciano. Situato al margine del borgo offre una vista mozzafiato sul lago.
Indirizzo: Via Della Sentinella, Bracciano, Roma
Mappa: su Google Maps


Visualizza il Bastione della Sentinella su Google Maps

Il Belvedere della Sentinella è un punto da cui si ha una vista incantevole del lago, della natura e delle colline di fondo; tutto ciò si fonde dando vita ad un panorama mozzafiato, da cui si possono scorgere bene i comuni di Trevignano Romano e Anguillara Sabazia che si affacciano sul lago.

Oggi la sentinella è un punto di ritrovo per la gente di Bracciano, specialmente giovani, ma pochi conoscono la storia per cui essa è stata costruita.

Storia della costruzione della “Sentinella”

Nel 13° secolo, come vediamo in via Fioravanti, il paese era difeso da un sistema di case fortificate, mentre, andando avanti nel tempo fino al 15° secolo, Bracciano aveva bisogno di proteggersi dalla progressivo aumento e propagazione delle armi da fuoco nell’ambito di guerra, così vennero costruite delle mura difensive d’avanguardia attorno a quello che era a quell’epoca il paese.

A sud della cinta di mura di Bracciano, si scavò un fossato e per accedere, così, alle due porte della cittadina (Porta Maria e Porta Falsa) si dovette costruire un ponte levatoio.

Il Bastione della Sentinella fa parte di questa ultima serie di fortificazioni della città, fu edificato da Gentil Virginio Orsini, signore di Bracciano, nel 1494 per combattere contro le truppe di Papa Alessandro VI, che stavano assediando il borgo.

Gentil Virginio Orsini

Nello stesso anno Carlo VIII di Francia stava marciando con il suo esercito verso sud Italia per cercare di conquistare il regno degli Aragona (Napoli), il Papa si schierò con gli Aragona e Gentil Virginio Orsini, che doveva difendere Roma e sbarrare il passo ai francesi, in quanto feudatario del Papa, si accordò segretamente con Carlo VIII, facendolo ospitare nel Castello di Bracciano e garantendogli il libero accesso alle sue terre. Il Papa, scoperto il tradimento, dichiarò guerra a Gentil Virginio Orsini, anche perchè la famiglia possedeva feudi vastissimi e, di conseguenza, un grande potere, così, nel 1496 Bracciano fu assediata.

Bartolomea Orsini, figlia di Gentil Virginio, ebbe il compito di difendere la città, l’impresa ebbe esito positivo e le truppe papali vennero sconfitte nel 1497 a Soriano.

 

Un Commento.

Vuoi rimanere aggiornato? Clicca qui!
  1. 08 luglio 2011 alle 12:37 pm

    […] La Sentinella […]

Negozi
Dove Mangiare
Dove Dormire

Altri Articoli