Smentita delle false voci sull’occupazione del Vian

Questa mattina abbiamo riscontrato nelle interviste con il corpo docente e ATA e, in seguito, con alcuni occupanti delle false notizie che giravano. Vorremmo quindi far vedere l’articolo che ha portato a queste male interpretazioni sulle motivaioni che hanno spinto gli studenti ad agire e la risposta di uno degli organizzatori in accordo con gli occupanti.

Premetto che questo articolo esiste in due versioni con contenuti analoghi. Questi articoli sono stati pubblicati sui siti il Lagone.it e atuttadestra.net . Quella che riporteremo sarà la versione del lagone:

Bracciano (RM) – Gli studenti del liceo scientifico Vian di Bracciano stamattina hanno occupato il loro istituto per protestare contro la situazione di degrado in cui versa. A detta degli studenti nell’istituto sarebbero presenti finestre e porte rotte, mentre dal tetto proverrebbero infiltrazioni d’acqua. “I fondi vengono forniti alle cooperative e non vengono usati per riparare i danni e per assicurare il funzionamento delle strutture – attacca Guglielmo Pannullo, rappresentante degli studenti ed esponente del Blocco Studentesco – mentre i fondi forniti dal Ministero per i corsi di recupero non sono sufficienti”. “Inoltre – prosegue Pannullo – il preside ha deciso di posticipare l’uscita di 10 minuti, nonostante il Consiglio d’Istituto avesse espresso parere contrario. Appare chiaro che il preside scavalchi gli studenti, lasciando la scuola in condizioni di degrado”. I ragazzi per domani hanno organizzato una conferenza stampa. “Chiediamo più controlli e stabilità – conclude Pannullo – e domani organizzeremo una conferenza stampa alle 9 in cui informeremo i presenti delle condizioni in cui versa il nostro istituto. Inoltre in questi giorni è previsto un sopralluogo da parte dei pompieri. Un’altra dimostrazione che tutti gli studenti sono uniti, oltre ogni strumentalizzazione, a lottare per il bene del proprio istituto”.

Questo articolo è stato ripetutamente smentito e lo stesso Guglielmo ha detto di non aver rilasciato queste dichiarazioni.

Per chiarire le motivazioni è stato scritto l’articolo, che adesso riporteremo, che è stato pubblicato in breve tempo da entrambi i siti. Questo articolo come già detto è stato dettato da uno degli organizzatori cercando di riportare il pensiero della collettività:

Vorremmo smentire quanto si è sentito dire. Gli studenti del Liceo S. I.Vian tengono a precisare che la loro occupazione è apartitica. L’unico esponente del Blocco Studentesco all’interno della protesta è uno dei rappresentanti d’istituto, Guglielmo Pannullo.
Diversi obiettivi per cui è iniziata l’occupazione sono stati travisati. Per questo noi studenti vogliamo chiarire le motivazioni che ci hanno spinto a compiere questo gesto.
– l’iniziativa del sopralluogo dei pompieri non è volta a prendere atto dello stato di “degrado” dell’edificio (seppur presente), come è stato dichiarato, quanto piuttosto delle conseguenze che i tagli della riforma hanno provocato quali il sovraffollamento delle classi (classi pensate per 20 studenti con oltre 30).
– la polemica riguardo alle ore da 60 minuti non è legata all’aumento delle ore di lezione bensì all’arroganza con cui il preside le ha imposte scavalcando le decisioni del consiglio d’istituto.
– i corsi di recupero quasi inesistenti, le ore di buco scoperte, i laboratori chiusi, pur essendo problemi consistenti e effettivi, sono diretta conseguenza dei tagli approvati con la riforma Gelmini.
Speriamo di aver sottratto questa protesta ad ogni forma di strumentalizzazione o banalizzazione.

Speriamo di aver chiarito molti dei dubbi che circolavano.

Domani saremo presenti per vedere la situazione di quella che sembra essere l’ultima giornata di occupazione.

Tags: , , ,

Pubblicato il da

Co-WebMaster e Designer di TurismoBracciano. Ha vissuto e studiato a Bracciano, adesso frequenta la facoltà di Matematica per l'Ingegneria del Politecnico di Torino. Si occupa di SEO e WebMarketing ed è stato relatore al Convegno GT 2010 e 2011 ed al Symposium GT 2011. Collabora con alcune associazioni del territorio. Amante dello sport, attualmente, pratica arrampicata sportiva e, a livello agonistico, orienteering e atletica leggera.

Seguimi su FacebookSeguimi su TwitterSeguimi su Google+Contattami per eMail

Lascia un Commento

Negozi
Dove Mangiare
Dove Dormire

Altri Articoli