Corsi & News dall’Occupazione del Liceo Vian

Vian Occupato 14 Ottobre 2010, 08.50 – Trascorsa ormai la prima nottata di occupazione del Liceo I. Vian di Bracciano. Al momento gli studenti che sono tornati a casa, stanno tornando in gran numero ad occupare gli edifici scolastici, contro qualsiasi aspettativa. L’adesione all’occupazione è stata maggiore del previsto. Riuniti gli alunni partecipanti, Guglielmo Pannullo uno degli organizzatori dell’evento ha fatto il punto della situazione. Il rappresentante degli studenti ha spiegato che oggi si sarebbero tenuti dei corsi autogestiti e che il tavolo delle trattative con i professori si aprirà domani. Sono stati poi presentati i vari corsi e gli studenti si sono divisi nelle classi dei rispettivi corsi.

Elenco di Corsi per Giovedì 14

  • Cineforum
  • Giocoleria
  • Riforma Gelmini e Movimenti Studenteschi
  • Disegno
  • Murales
  • Face Painting
  • Giochi di Società
  • Estetica
  • Fotografia
  • Musiche Tribali
  • Tornei Sportivi ai “Campetti”
  • Aula Musica
  • Libri, Poesie, Tarallucci e Vino
  • Aula Recupero Materie

Per avere informazioni su come si è svolta la nottata e come si pensa evolverà la situazione, abbiamo intervistato due degli organizzatori.

Prima Intervista:

Questa è “botta e risposta” l’intervista fatta al primo dei due intervistati:

-Quali sono state le vostre azioni dopo l’occupazione ufficiale?

R: Abbiamo pulito la scuola, abbiamo organizzato i vari corsi e ci siamo preparati per affrontare la notte.

-Che novità ci sono state questa mattina?

R: La novità principale è che hanno aderito e partecipato molti più studenti di quanto si potesse sperare. Inoltre hanno, per adesso, rifiutato di trattare con i professori. Più avanti se ne riparlerà.

-Come si è svolta la nottata?

R: La nottata è stata molto tranquilla, nella prima serata abbiamo ballato con un po’ di musica, poi ci siamo divisi i turni di guardia per la notte. Non c’è stato alcun danno.

-Cosa sperate di ottenere con tutto ciò?

R: Speriamo di ottenere maggiori controlli all’edificio affinchè questo venga riparato poiché abbiamo un tetto che perde, delle finestre rotte e l’umidità che penetra ovunque. Inoltre e prima di tutto vogliamo che il preside migliori il suo rapporto con gli studenti.

-Cosa pensate di aver già ottenuto?

R: L’attenzione pubblica e altri giudizi sul comportamento scorretto del preside.

-Fino a quando continuerà la protesta?

R: Fino a quando sarà necessario e fino a quando non avremo ottenuto ciò che vogliamo.

Seconda Intervista:

-Come si è svolta la nottata?

R: Abbiamo prima di tutto organizzato i turni per la notte e iniziato la sorveglianza, poi ci siamo disposti tutti con i sacchi a pelo dentro l’atrio per trascorrere la nottata vicini.

-Che novità ci sono state questa mattina?

R: L’unica notizia certa è che cominceremo probabilmente domani le trattative con la presidenza.

-Cosa sperate di ottenere con tutto ciò?

R: Noi vogliamo principalmente che il preside si renda conto di non avere a che fare con un gregge di pecore e che non si comporti più in futuro con mancanza di considerazione sia verso i confronti che  verso gli organi scolastici e degli studenti.

-Cosa pensate di aver già ottenuto?

R: Abbiamo già ottenuto la sensibilizzazione della gente alla nostra causa e la divulgazione delle informazioni all’esterno dell’istituto.

-Fino a quando continuerà la protesta?

R: Teoricamente vorremmo proseguire fino a venerdì sera.

Però il clima non sembra ovunque così ottimista.

L’organizzazione delle ronde della prima sera non è stata fatta bene come ci era sembrato di capire, la maggior parte degli occupanti è dovuta restare sveglia quasi per l’intera nottata per l’assenza di cambi.

Un altro grave problema che è stato riscontrato è quello legato alla presenza di persone provenienti da altri istituti, che vengono portando, spesso, confusione nel liceo. Un esterno ha infatti rotto una porta di un aula. Per la notte, comunque, è previsto che queste persone se ne vadano e il servizio di sorveglianza si sta mettendo in moto per mandarli via. Al momento per entrare dal cancello dell’edificio è necessario specificare nome e classe e questo dovrebbe ridurre questo “fenomeno” sgradevole.

In compenso il numero degli occupanti è aumentato notevolmente rispetto alla notte precedente e, da quanto ci ha detto uno degli organizzatori a fine giornata, l’occupazione potrebbe comprendere anche il week end.

Speriamo che le trattative con il corpo decente e la presidenza vadano per il meglio, noi domani saremo ancora lì per fornirvi nuove informazioni.

Vuoi Rimanere Aggiornato su ciò Che Succede al Liceo I. Vian? Diventa Fan della Nostra Pagina su Facebook! Clicca Qui!

Facebook

Tags: , , , ,

Pubblicato il da

Co-WebMaster e Designer di TurismoBracciano. Ha vissuto e studiato a Bracciano, adesso frequenta la facoltà di Matematica per l'Ingegneria del Politecnico di Torino. Si occupa di SEO e WebMarketing ed è stato relatore al Convegno GT 2010 e 2011 ed al Symposium GT 2011. Collabora con alcune associazioni del territorio. Amante dello sport, attualmente, pratica arrampicata sportiva e, a livello agonistico, orienteering e atletica leggera.

Seguimi su FacebookSeguimi su TwitterSeguimi su Google+Contattami per eMail

Lascia un Commento

Negozi
Dove Mangiare
Dove Dormire

Altri Articoli